Crypto

MicroStrategy raddoppia su Crypto, piani per acquisire più BTC

Il fornitore di servizi di business intelligence e cloud-based MicroStrategy ha scioccato il mondo quando ha annunciato che avrebbe fatto una puntata su Bitcoin. Sembrerebbe che l’azienda abbia in programma di entrare ancora di più nella top criptocurrency.

Altri acquisti possibili

Questa settimana, la società tecnologica con sede in Virginia ha depositato un modulo di divulgazione presso la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, dove il suo consiglio di amministrazione ha indicato un altro giro di acquisti di BTC. Nel modulo, la società ha spiegato che Bitcoin sarà la sua base patrimoniale primaria, per ora, aggiungendo che un futuro di valutazione delle sue attività in contanti potrebbe renderlo permanente.

Conosciuta come probabilmente la più grande società di business intelligence del mondo, MicroStrategy ha fatto un salto di qualità nell’industria dei cripto, il mese scorso, quando ha fatto della Bitcoin il suo asset di riserva primario. In un comunicato stampa, la società ha confermato di aver acquistato 21.454 BTC per 250 milioni di dollari.

Michael J. Saylor, amministratore delegato di MicroStrategy, ha commentato nel comunicato stampa:

„Questo investimento riflette la nostra convinzione che Bitcoin, in quanto la crittovaluta più largamente adottata al mondo, sia un’affidabile riserva di valore e un attraente asset d’investimento con un potenziale di apprezzamento a lungo termine più elevato rispetto al denaro contante“.

La mossa non è passata inosservata. Il prezzo delle azioni di MicroStrategy è salito del 5,7% nei primi giorni della decisione. Anche il prezzo di Bitcoin ha guadagnato il 10%. È stato un segno che gli investitori istituzionali stanno iniziando a entrare in Bitcoin, convalidando le affermazioni dei credenti del bene che può servire come un affidabile deposito di valore.

Dato quanto ha guadagnato da allora, il gigante della tecnologia sembra pronto a impegnarsi a lungo termine con il Bitcoin. Il modulo di divulgazione ha spiegato che cambierà la sua riserva di attività solo se le condizioni di mercato e le sue esigenze di cassa lo richiederanno.

„Come risultato di questa nuova politica, le partecipazioni della Società in Bitcoin potrebbero aumentare oltre l’investimento di 250 milioni di dollari che la Società ha reso noto l’11 agosto 2020“, ha aggiunto il modulo di comunicazione.

Il valore della copertura di Bitcoin

Il gioco Bitcoin di MicroStrategy ha raccolto notevoli benefici. Tuttavia, l’azienda non è l’unica a fare una mossa del genere.

In Canada, due società hanno annunciato il mese scorso di aver spostato il loro asset primario di riserva a Bitcoin, poiché ritenevano che l’intervento del governo stesse mettendo a dura prova la liquidità. Snappa, un fornitore di soluzioni grafiche, ha annunciato di aver messo una „parte significativa“ delle sue attività nella Bitcoin, con l’amministratore delegato della società Christopher Gimmer che ha spiegato in un post sul blog che aveva iniziato ad accumulare Bitcoin all’inizio della pandemia.

Gimmer ha spiegato che lui e il suo team hanno analizzato per mesi il movimento dell’asset e la teoria dei giochi dietro di esso. Ha aggiunto che la manipolazione della valuta da parte dei governi canadese e americano ha reso il movimento ancora più essenziale.

Tahini’s, un ristorante mediorientale con quattro sedi in tutto il Paese, ha fatto qualcosa di simile. In un thread di Twitter, l’azienda ha sostenuto che i pacchetti di soccorso per i lavoratori del governo canadese per il coronavirus, sebbene validi e necessari, avrebbero danneggiato l’economia.

Casi come questi continuano a sottolineare il valore della Bitcoin come attività di riserva. George Ball, l’ex amministratore delegato della Prudential Securities, ha sottolineato in una recente intervista alla Reuters che le proprietà anti-manipolazione della Bitcoin le hanno dato un valore a breve e a lungo termine per i potenziali hedge.